In questo sito utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza di navigazione. Continuando acconsenti all'utilizzo.

Il comitato mensa

Scritto da  Venerdì, 18 Settembre 2015 00:00

Un controllo effettivo sull'alimentazione degli alunni

Con la nascita del Comitato Genitori di Galbiate è stato costituito anche il Comitato Mensa, organo di rappresentanza degli utenti del servizio di refezione scolastica, al fine di estendere ai genitori la funzione di controllo sul corretto funzionamento del servizio. Attraverso il Comitato Mensa, infatti, i genitori degli alunni sono chiamati a partecipare direttamente al controllo del servizio.

Chi può far parte della Comitato Mensa?

Il Comitato Mensa è composto principalmente da genitori che possono dare la propria disponibilità nella fascia oraria in cui viene servito il pranzo a Scuola, da docenti (con modalità differenti da scuola a scuola) e anche da personale non docente e rappresentanti degli studenti.
La disponibilità non è vincolata all’obbligo della continuità, quindi più siamo meglio è, perché si riescono a coprire più pranzi e quindi a mantenere meglio monitorato il servizio.

Quale funzione ha il Comitato Mensa?

Ha il compito di controllare che vengano rispettate tutte le clausole contrattuali riferite al servizio mensa (contratti d’appalto e/o di fornitura) e che sia correttamente applicata la normativa igienico-sanitaria. Può inoltre osservare e “misurare” il grado di soddisfazione dei bambini, valutando se il servizio risponde alle loro esigenze sia dal punto di vista nutrizionale sia da quello educativo. I componenti dei Comitati Mensa effettuano individualmente, nell’orario di refezione presso il plesso scolastico, il controllo sull’appetibilità del cibo e sul suo gradimento, sulla conformità al menù, sul mantenimento delle temperature, sulla sua presentazione ed in generale sul corretto funzionamento del servizio, nel rispetto delle norme igienico sanitarie.

Nella pratica, quando i genitori del Comitato Mensa effettuano i sopralluoghi nelle mense scolastiche:

  1. Controllano l'igiene e la pulizia di locali e attrezzature (pavimenti, muri, finestre, tavoli di lavoro, contenitori, vassoi ecc.) e verificano la pulizia e la funzionalità dei mezzi usati per il trasporto dei pasti.
  2. Controllano il buon funzionamento degli attrezzi e dispositivi utilizzati (in particolare degli scaldavivande).
  3. Verificano che il personale addetto alla distribuzione sia in numero adeguato (in base al capitolato) e che indossi camice, cuffie, guanti ecc.
  4. Accertano che il personale abbia controllato le grammature (ossia la quantità espressa in peso da distribuire a ciascun bambino) e le temperature dei cibi in arrivo (le temperature richieste sono differenti a seconda dei cibi e il loro rispetto è fondamentale per prevenire la proliferazione di batteri).
  5. Controllano il rispetto delle diete speciali (quelle servite per motivi fisici, culturali o religiosi).
  6. Assaggiano il pasto, al momento del consumo, per verificarne la qualità sia da un punto di vista organolettico ma anche considerando, per esempio, le temperature.
  7. Osservano il grado di comfort durante le consumazioni dei pasti (rumore, sovraffollamento locali ecc.).

 
Va specificato che durante i sopralluoghi, i componenti della Commissione Mensa non possono venire a contatto in nessun caso con gli alimenti prima e durante la loro preparazione.

Come si concretizza l’operato del Comitato Mensa?

Dopo la visita, i controlli sono verbalizzati di norma su apposito modulo che si trova presso il locale refezione nell’apposita cartellina. Eventuali irregolarità vengono segnalate alla Direzione Didattica dell’istituto comprensivo e al Servizio ristorazione collettiva del Comune.

Il Comitato Mensa ti aspetta. Unisci al tuo gruppo e scrivici fornendo i tuoi contatti!

add